Trattamento

Cranio - Sacrale

 

Cranio-Sacrale è la denominazione di un sistema

fisiologico del nostro corpo, un sistema costituito dalle membrane (meningi) che avvolgono il cervello e il midollo spinale e che vanno appunto dal cranio fino all'’osso sacro.

 

Negli anni ‘30 un americano, il dott. Sutherland, scoprì che il cranio ed il sacro, collegati dalle meningi, si muovono insieme ritmicamente e quest’onda si diffonde in tutto il corpo;

è un movimento dovuto alla ritmica produzione e riassorbimento del liquido Cefalo-Rachidiano al centro del cervello e riflette le condizioni psico-fisiche dell'individuo.

 

Chi riceve il trattamento Cranio-Sacrale è disteso in una posizione confortevole; l'operatore comincia con l'ascoltare il corpo del ricevente con la sensibilità delle

proprie mani e quindi applica le leggerissime manovre, pressioni, supporti tipici di questa disciplina, che fanno emergere una sensazione di calma profonda, di

tranquillità e di senso di pace (ritmo alfa del cervello) come quando ci si avvicina al sonno e si lasciano andare i pensieri, le tensioni corporee.

Il rilassamento è la risposta del corpo quando entra in sintonia con il suo stesso ritmo Cranio-Sacrale ed è da questo spazio che si raggiunge l'armonizzazione, il

bilanciamento, ed il riallineamento delle strutture del corpo.

 

Se l’operatore incontra nel corpo delle "restrizioni” usa la stessa forza del sistema Cranio-Sacrale per aiutare quella parte a ritrovare la propria mobilità.


Un esempio fluido può essere quello di un'onda o una marea che non riescono ad arrivare in un punto; usando la spinta dell'onda stessa come in un'altalena, l'operatore riesce a potenziarla e ad usarla per rimuovere i blocchi e farla arrivare dappertutto.


 

Questo significa poter toccare e sbloccare strutture anatomiche molto profonde e

"intoccabili” fisicamente, attraverso la densità dei tessuti, l’attesa, la risposta alla sollecitazione della  mano prima dei tessuti superficiali, pelle, muscoli, connettivo, poi dell’osso e poi di quello che c’è dentro all'’osso , le meningi, il liquido  cefalorachidiano...